1+
Share

25 ° Anniversario di Vita Religiosa

Il 22 giugno 2019, nella Cappella della Congregazione della Casa Generale degli Oblati di San Giuseppe, sono stati suonati tamburi e cembali in segno di ringraziamento a Dio. I confratelli P. Aurelio De la Cruz e P. Maxi Sevilla hanno celebrato il loro 25 ° anniversario di vita religiosa nella Congregazione. Si è svolta poi una messa di ringraziamento conclusiva per l’anno accademico 2018-2019. Tutti questi eventi si sono svolti all’interno della celebrazione liturgica della Solennità del Corpus Domini. La Messa è iniziata verso le 18:00 con P. Aurelio come Primo Celebrante, affiancato da P. Jan Pelczarski (Superiore Generale), P. Maxi (prefetto del seminario internazionale) e da altri sacerdoti (alcuni studenti). Erano presenti anche seminaristi, studenti di medicina, collaboratori, amici e familiari.

Nella sua omelia, P. Maxi ha ringraziato Dio per la grazia della vocazione alla vita religiosa e il cammino svolto finora. Vide questa vocazione come un dono prezioso, non pagato, proprio come Cristo ci ha dato il suo Corpo e il Sangue liberamente per il nostro nutrimento. Nel Vangelo, Cristo ha nutrito molte persone e continua a nutrire il suo popolo; così, la nostra vocazione religiosa e sacerdotale ci rende capaci di rendere presente Gesù al mondo.

Il Superiore Generale ha esternato sentimenti di gioia e di ringraziamento nei confronti della Congregazione, della comunità e dei fratelli che celebravano il loro Giubileo d’argento, oltre che nei confroni di tutti i sacerdoti, seminaristi e studenti di medicina. E ha esortato tutti con la massima: “Sì, lo possiamo”.

Dopo la messa, ci è stato un periodo di comunione e condivisione.

Related Posts

Comments are closed.